Piattaforma didattica online accessibile agli allievi ipovedenti e ciechi

IL SISTEMA SOLARE

Il sistema solare è un gruppo di nove PIANETI che ruotano intorno al Sole che comprende anche la Terra.

Il SOLE è al centro del sistema.

I pianeti sono otto : MERCURIO, VENERE, TERRA, MARTE, GIOVE, SATURNO, URANO, NETTUNO.

Mercurio è il pianeta più vicino al Sole e Nettuno è il più lontano.

Intorno ai pianeti del sistema solare possono ruotare dei SATELLITIi, cioè altri pianeti più piccoli.

La Luna è il satellite della Terra.

Nel sistema solare ci sono anche le COMETE, i METEORITI e gli ASTEROIDI.

La luna

La LUNA è l’unico SATELLITE della terra.

Quando guardiamo la Luna possiamo vedere delle macchie scure: sono i crateri.

I crateri sono delle grosse buche, che si formano perché cadono delle meteoriti.

La luna non è liscia ma coperta di montagne e crateri.

Molto probabilmente la luna è un pezzo della terra che si è staccato.

Nella prima fase di formazione della Terra, un asteroide sarebbe entrato in impatto con la terra

staccando vari pezzi che si sono poi ricomposti grazie alla gravitazione e hanno formato la luna.

Alla luna servono circa 27 giorni per fare un giro completo intorno alla terra e al suo asse.

Durante questo tempo, noi vediamo la luna crescere fino a diventare piena e poi scomparire.

Per quale motivo? Girando la luna cambia posizione rispetto alla terra e al sole così che il sole la illumina in modo diverso.

Il sole

Il Sole è il corpo più grande del SISTEMA SOLARE, intorno al Sole ruotano tutti gli otto pianeti.

Da solo il Sole forma più del 90 percento del sistema solare.

Il Sole è una stella, ma è molto vicino alla Terra, quindi sembra molto più grande e luminoso delle altre stelle.

Non è una grande STELLA, ma in confronto ai pianeti è grandissima.

E’ così luminoso che quando ci illumina non possiamo vedere le altre stelle: c’è troppa luce!

Il Sole produce moltissimo calore e insieme all’atmosfera rende possibile la vita sulla Terra.

Il Sole non è solido, per questo motivo la sua superficie è in continuo movimento.

Il Sole produce gas e piccole particelle: il vento solare.

Sul Sole ci sono anche delle esplosioni, i brillamenti, ma per noi non sono pericolose.

Questo forte movimento sulla superficie del sole ha un ciclo di circa 11 anni: l’attività inizialmente è meno intensa, poi aumenta, e infine torna al minimo.

Le orbite

Si chiama ORBITA il movimento di un corpo celeste intorno ad un altro.

Il corpo più grande ha più forza di gravità e attira quello più piccolo.

Quindi i corpi più piccoli orbitano intorno a corpi più grandi.

Questo è quello che succede nel sistema solare: i pianeti orbitano intorno al Sole.

Tutti i pianeti del sistema solare ruotano attorno al Sole in senso antiorario, da sinistra a destra.

I corpi più piccoli potrebbero cadere su quelli più grandi, a causa della forza di gravità.

Questo non succede, perché c’è un’altra forza, che si chiama forza centrifuga, che tira i corpi verso l’esterno.

Le orbite dei pianeti non sono perfettamente tonde, infatti, sono un po’ ovali

Pianeti interni e pianeti esterni

Mercurio, Venere, Terra e Marte sono i pianeti più vicini al Sole, per questo motivo formano il gruppo dei “ pianeti interni”.

Questi quattro pianeti sono fatti di roccia.

Giove, Saturno, Urano e Nettuno sono più lontani dal Sole, per questo motivo formano il gruppo dei “pianeti esterni”.

Questi quattro pianeti sono fatti di gas. Questo significa che non sono solidi.

L’atmosfera

L’ atmosfera è fatta da diversi gas che circondano i pianeti.

La forza di gravità dei pianeti attira i gas, per questo molti pianeti hanno un’atmosfera.

L’atmosfera della Terra è divisa in cinque strati, le “sfere”, che contengono diverse quantità di gas.

I gas che compongono l’atmosfera della Terra sono circa dodici.

Il gas più importante per gli esseri viventi è l’ossigeno.

L’ ossigeno ci permette di vivere, perché lo respiriamo.

Nell’atmosfera della Terra c’è molto ossigeno, per questo sulla Terra c’è vita.

La Terra

La Terra è il nostro pianeta, e sembra essere l’unico pianeta del sistema solare sul quale c’è vita.

Questo dipende dall’ atmosfera della Terra, che è respirabile.

Dipende anche dalla sua distanza dal Sole, che permette una temperatura adatta.

Infatti la Terra è il terzo pianeta più vicino al Sole.

Rotazione della Terra

La Terra gira anche su se stessa, e questo giro si chiama ROTAZIONE.

Per fare un giro su se stessa ci mette 24 ore: un giorno.

In questo tempo si alternano il giorno e la notte: dove la Terra è illuminata dal sole è giorno, dove è in ombra è notte.

Mentre la Terra gira cambia il punto in cui è illuminata, e piano piano si passa dal giorno alla notte.

Gli asteroidi

Gli asteroidi sono rocce di varie dimensioni e forme che si muovono nel sistema solare.

I più grandi possono avere dei satelliti.

Sembra che siano piccoli pezzi rimasti dalla formazione del sistema solare, come le briciole di un panino.

Queste rocce si trovano in grande quantità in alcune zone del sistema solare:

-Tra Marte e Giove c’è una zona dove si trovano moltissime di queste rocce, è la “fascia degli asteroidi”.

-Dietro Nettuno c’è un’altra zona con tanti asteroidi, è la “fascia di Kuiper”.

-Moltissimi asteroidi si trovano anche nella “nube di Oort”, che è ancora più lontana dal Sole.

Le meteoriti

Le meteoriti sono fatte di roccia e metallo, e possono cadere sulla Terra.

Si trovano soprattutto nella “fascia degli asteroidi”.

Quando entrano nell’atmosfera della Terra, le meteoriti cominciano a cadere, attratte dalla forza di gravità, e bruciano.

Quando bruciano producono una forte luce.

Quando noi le vediamo dalla Terra vediamo proprio questa luce e le chiamiamo stelle cadenti.

E’ molto difficile che una meteorite arrivi a cadere sulla Terra perché di solito si consuma
completamente mentre cade.

Le meteoriti che vengono trovate sulla Terra hanno dei buchi.

Questo perché alcune parti delle meteoriti sono fatte di materiali che si consumano più facilmente.

Le comete

Le comete sono fatte di roccia e ghiaccio.

Anche le comete sono piccoli pezzi rimasti dalla formazione del sistema solare.

Di solito le comete sono molto lontane dal Sole, ma nel loro moto qualche volta si avvicinano al Sole e si possono vedere.

Quando sono molto vicine al Sole un po’ di ghiaccio si scioglie e forma una scia, la coda.

Le comete si consumano: ogni volta che passano vicino al sole un po’ di ghiaccio si scioglie, e alla fine spariscono.